Smaltimento Oli Alimentari Roma – CER 20 01 25

Perché si deve smaltire correttamente l’olio vegetale esausto?

L’olio vegetale, dopo essere stato utilizzato, viene spesso ed erroneamente buttato nel lavandino e, da qui, immesso nella rete fognaria. Questo processo crea un grave danno ambientale in quanto gli impianti di depurazione non riescono a smaltire gli oli vegetali che restano pertanto come prodotto di scarto – inquinante – nel mare.

Più precisamente, l’olio è più leggero dell’acqua di mare per cui viene spinto in superficie dove crea uno strato sottilissimo ma molto pericoloso di strato isolante, impedendo la corretta ossigenazione dell’acqua e un riscaldamento delle sue temperature con gravi conseguenze per flora e fauna marine.

Dove buttare l’olio di frittura?

Bidoni per lo smaltimento olio fritto
Bidoni per lo smaltimento olio fritto

Per smaltire l’olio vegetale in maniera corretta è necessario per prima cosa ricordare che esso andrà lasciato raffreddare. Se presso il vostro condominio sono presenti i contenitori per la raccolta dell’olio vegetale dovrete ricordare che al suo interno va inserito solo l’olio e non anche la bottiglia. Pertanto, esso andrà versato all’interno mentre la bottiglia dovrà seguire un processo di smaltimento differente.

Se siete titolari di un ristorante, di un pub o di altra attività di ristorazione, sicuramente utilizzerete ogni giorno elevate quantità di olio per friggere o per cucinare. Dove buttare olio frittura proveniente da attività di ristorazione? Lo smaltimento oli alimentari corretto non solo vi permetterà di essere in regola con la normativa vigente, ma anche di rispettare l’ambiente!

Se non si dispone di un apposito contenitore per la raccolta oli vegetali esausti si potrà contattare un’azienda di raccolta rifiuti speciali che saprà indicare come procedere per un corretto smaltimento dell’olio vegetale. A Roma potete rivolgervi a Smaltimento Roma, una realtà specializzata nella gestione, smaltimento e consulenza su ogni tipo di rifiuto.

Vedi Anche  Smaltimento calcinacci e rifiuti edili speciali

Smaltimento olio esausto alimentare: CER e normativa vigente

Quando si deve procedere allo smaltimento oli esausti ristoranti a Roma si può contattare l’azienda Smaltimento Roma ed evidenziare la necessità di scaricare determinati quantitativi di olio vegetale usato.

smaltimento olio da cucina
smaltimento olio da cucina

Sarà necessario comunicare il codice CER del prodotto, ossia il Codice Europeo del Rifiuto. Per gli oli vegetali, tale codice è 200125; bisogna porre attenzione quando si parla di olio in quanto le altre tipologie di oli, come gli oli minerali o l’olio motore, richiedono un trattamento differente di gestione del rifiuto.

Contattando Smaltimento Roma ed evidenziando il CER dell’articolo da smaltire avrete risolto la maggior parte dei problemi legati alla corretta gestione dei rifiuti speciali. L’azienda, infatti, si farà carico di prelevare i rifiuti e trasportarli, secondo quanto previsto dalla normativa sul trasporto dei rifiuti speciali, fino alle zone di riciclo, in cui l’olio verrà riconvertito per nuovi utilizzi, prettamente di tipo industriale.

La normativa per smaltire olio frittura prevede anche che ad ogni ritiro venga allegata una documentazione specifica e dettagliata sul tipo di rifiuto. Smaltimento Roma provvede anche alla preparazione di tutti i documenti e all’aspetto burocratico che accompagna il rilascio e il trasporto dell’olio da riciclare.

Si tratta di una procedura standard che permette di avere tutte le carte in regola per certificare l’avvenuto corretto smaltimento olio alimentare a Roma.

Si ricorda che lo sversamento di oli vegetali esausti a Roma nell’ambiente o in discariche non idonee né autorizzate arreca un grave danno all’ambiente e rappresenta un reato punibile con multe particolarmente salate.

chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 800145068